CCIR

I TWEET

L’Ambasciata d’Italia a Washington ha ospitato un evento sulla collaborazione in campo spaziale e sulle nuove frontiere in termini di investimenti, innovazione e collaborazione internazionale. L’evento, dal titolo “Space Economics: challanges and opportunities, Investment, Innovation and

International partnerships”, è stato organizzato in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, lo Space Economy Evaluation Lab della Scuola di Management dell’Università Bocconi di Milano e lo Space Policy Institute della George Washington University. Il workshop ha messo in luce la grande evoluzione che sta attraversando il settore, grazie alla sempre più importante integrazione tra un ampio numero di attori, pubblici e privati e evidenziato la necessità di definire regole comuni sul piano internazionale per un ulteriore sviluppo della space economy.

I lavori sono stati aperti dall’Ambasciatore d’Italia, Armando Varricchio, e dal Segretario Esecutivo del National Space Council della Casa Bianca, Scott Pace che hanno ricordato come la cooperazione strutturata in campo spaziale tra Italia e Stati Uniti, Paesi amici ed Alleati, vanti una lunga storia di successo. L’Ambasciatore Varricchio ha, in particolare, ricordato come la collaborazione spaziale sia stata tra i principali temi evocati dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso del suo incontro alla Casa Bianca con il Presidente Trump nel luglio scorso. “Una collaborazione” ha precisato l’Ambasciatore Varricchio che “avanza velocemente, guardando al futuro”, come dimostra la decisione del governo italiano di costruire il primo Spazio Porto italiano a Grottaglie collegato con quello americano in New Mexico. Il Segretario Esecutivo Scott Pace ha affermato: “Gli Stati Uniti, l’Italia e in nostri alleati lavoreranno insieme sia per stimolare la ricerca scientifica e accademica, sia per ottimizzare il quadro regolatorio al fine di consentire al settore privato di spingersi oltre le attuali barriere della conoscenza.”

Al termine della Conferenza (dov'è intervenuto anche lo space attaché presso l'Ambasciata Roberto Vittori), i rapporti in campo spaziale tra l’Italia e gli Stati Uniti si sono arricchiti di un nuovo tassello a livello accademico, grazie alla firma di un accordo di partenariato tra lo Space Economy Evaluation Lab della Scuola di Management della Bocconi e lo Space Policy Institute della George Washington University, che si propone di schiudere nuove opportunità di cooperazione per la definizione di policy nel settore dell’aerospazio.  (Farnesina)

 

 

 

EN IT